Ponte San Pietro «Signora, hanno arrestato suo figlio» Finto avvocato ruba i soldi a un’anziana – Isola Ponte San Pietro L’Eco di Bergamo | Ponte San Pietro News

A Ponte San Pietro una donna di 82 anni è stata convinta da un fantomatico avvocato a pagare 200 euro per «liberare» il figlio finito in carcere dopo un incidente stradale, ma non era vero. Indagan…

Sorgente: Ponte San Pietro «Signora, hanno arrestato suo figlio» Finto avvocato ruba i soldi a un’anziana – Isola Ponte San Pietro L’Eco di Bergamo | Ponte San Pietro News

Hinterland «Scanner» pirata per clonare le chiavi Furto d’auto sventato a Orio: un arresto – Hinterland Orio al Serio L’Eco di Bergamo | HinterLand News

La Polizia di Stato dell’aeroporto nel pomeriggio del 18 aprile ha arrestato in flagranza un cittadino italiano: è accusato di tentato furto aggravato. Aveva un «transponder decodificatore». Sorgen…

Sorgente: Hinterland «Scanner» pirata per clonare le chiavi Furto d’auto sventato a Orio: un arresto – Hinterland Orio al Serio L’Eco di Bergamo | HinterLand News

Segnalazione di nuovo bivacco nel bosco lungo il tombotto risolta. Sgomberato. #gruppivicinato

PRIMA:  
DOPO:

“Dopo la nuova segnalazione del Gruppo Vicinato, il Comune ha sgomberato masserizie nel boschetto lungo via Alpini. Nel contempo hanno recintato la salita verso la ferrovia e pulito la zona sotto il ponte. Ora non ci sono più ostacoli (siepe) che non rendevano visibili le aree sotto il ponte e consentivano a malintenzionati di occultarsi lì dietro. Nell’area del gruppo Dorotina l’attenzione rimane alta per evitare nuove situazioni di allerta.  ”

 La situazione nel boschetto prima della segnalazione:  
    
 

Grazie alla segnalazione dei #gruppivicinato sgomberato bivacco sotto il ponte ferrovia.

 

Unknown.jpeg” Bivacco sotto il ponte ferrovia (zona tombotto) con persone : nei giorni scorsi il Gruppo di Vicinato della zona Dorotina (Mozzo) aveva segnalato prima ai Carabinieri, che avevano fatto un sopralluogo immediato non trovando purtroppo nessuno, mentre il giorno seguente dopo nuova segnalazione al Servizio Intercomunale della Polizia Municipale (Mozzo, Paladina, Valbrembo) con il coordinamento del Comandante Genny Morabito, due agenti (di Paladina) individuavano e identificavano una persona nel bivacco senza documenti che veniva segnalata. Nei giorni successivi il servizio tecnico coordinato dall’Arch. Rudy Brena provvedeva allo sgombero delle masserizie e alla bonifica dell’area. Nei prossimi giorni un piccolo tratto di siepe che copriva l’area del bivacco verra’ tagliata per evitare che altre persone in futuro si possano li nascondere creando anche disagio ai passanti.”