Gruppi di Vicinato anche a Bergamo per Astino, Città Alta e San Vigilio – Bergamo Post

via Gruppi di Vicinato anche a Bergamo per Astino, Città Alta e San Vigilio – Bergamo PostECEA5803-41AF-40F7-A546-7E2B61A4D0C9

I Gruppi di Vicinato sul territorio bergamasco stanno crescendo e dopo Mozzo, Curno, Bonate Sopra, Bonate sotto e Gorle anche Bergamo entrera’ nel coordinamento provinciale. Durante un partecipato incontro svoltosi settimana scorsa, il progetto dei Gruppi di Vicinato e’ stato presentato ai residenti delle zone che vanno da Astino su verso Citta’ Alta passando da Borgo Canale fno a San Vigilio. Il gruppo “Bergamo Colli 1” verra’ coordinato da 11 amministratori che gestiranno le 6 aree che compongono il gruppo. Utilizzando Whatsapp i singoli partecipanti potranno segnalare con un messagio di alert, auto, persone o situazioni sospette, per consentire agli amministratori di fare le verifche e tempestivamente decidere se segnalare alle forze dell’ordine il fatto. “I Gruppi di vicinato – ci tiene a precisare spiegare Dino Ubiali portavoce provinciale dei Gruppi di Vicinato – non sono chat, non sono ronde e i messaggi di Alert tramite Whatsapp vengono inviati solo per allarmi in relazione a situazioni o persone sospette “verifcate” e di prima mano. Importante che la fonte sia verifcata per evitare inutili allarmismi. Osservare e comunicare, con tempestività’ per allertare tutto il gruppo e seguire nell’evolversi l’evento segnalato con la supervisione dei coordinatori del gruppo on-line. L’obiettivo non e’ solo segnalare un furto o una situazione anomala ma prevenire: con una osservazione

continua, senza attività’ particolari ma proseguendo a fare quello che facciamo ogni giorno, con un occhio in più, condividendo con i vicini. Osserva, condividi e segnala, e’ questo lo slogan dei Gruppi di Vicinato bergamaschi – prosegue Ubiali – . La crescita dei gruppi consente un coordinamento piu’ ampio e una interconnessione al fne di condividere informazioni utili per prevenire anche in real-time mentre accadono. La ricerca ”Transcrime” realizzata dalla Universita’ del Sacro Cuore in collaborazione con il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno indica che i furti si possono prevedere in quanto si concentrano nello spazio e nel tempo (vittimizzazione ripetuta) e l’effetto contagio indica che il rischio si estende alle abitazioni vicine in un raggio di 50 metri e persiste fno a 18 giorni. Una osservazione attenta e continua dei Gruppi di Vicinato puo’ contribuire alle attivita’ di prevenzione gia’ messe in campo ogni giorno dalle forze dell’ordine”

—————————

info: Gruppivicinato.net

mail: info@gruppivicinato.net