Finge di ordinare una pizza e chiama la polizia per salvarsi dal compagno violento

«Pronto mi serve una pizza, subito». Sono le 21.25. Il tono della voce è concitato. Al telefono c’è una donna  sudamericana impaurita.  Ha appena chiamato la questura di Torino ma il suo non è un errore. Finge di ordinare una pizza, in realtà sta contattando la polizia per farsi aiutare. Accanto a lei c’è il suo compagno e il figlio di 10 anni. L’uomo li ha appena massacrati di botte perchè il televisore non funziona e doveva fargliela pagare. E’ l’ennesimo pomeriggio di insulti dentro quella casa nel quartiere Barriera di Milano a Torino. Ma è la prima volta che l’uomo, tornato a casa ubriaco, li picchia con tutta quella violenza. E stavolta la donna prende coraggio e con uno stratagemma chiede disperatamente aiuto.

Finge di ordinare una pizza e chiama la polizia per salvarsi dal compagno violento